COME TENERE IL FIMO PULITO E PULIRE UNA CREAZIONE DA IMPRONTE, MACCHIE E PELUCCHI: qualche consiglio

settembre 27, 2016
Tenere pulita la pasta polimerica è una vera impresa. Specialmente per le paste molto chiare come il tanto temuto bianco, riuscire a mantenere la creazione pulita e libera da pelucchi è una vera battaglia...ma si può vincere ;) in questa guida vi spiego brevemente qualche trucchetto per tenere la vostra pasta pulita da macchie di colore, pelucchi e impronte :)


Immagine Pixabay

COSA CAUSA LO SPORCO SULLA PASTA?

I fattori che possono far sporcare molto la vostra pasta sono moltissimi. Andiamo ad analizzare le principali variabili in modo che fin da subito possiate correggere eventuali errori e tenere le vostre opere più pulite. 

Ecco l'elenco delle possibili cause e qualche soluzione:
  • Le vostre mani: le mani e soprattutto le mani molto calde o sudate, possono essere la fonte dello sporco che poi finisce inevitabilmente nella pasta durante la manipolazione. Lavare le mani con acqua fredda (anche sotto le unghie) aiuta a togliere pelucchi e lo sporco. Ricordate di lavare le mani ogni volta che fate un cambio colore. In alternativa ( e soprattutto se avete le mani che sudano) potete utilizzare dei guanti in lattice o guanti in vinile anallergici. Si acquistano in farmacia e anche in qualche negozio tutto a un euro. 
  • le impronte e le unghiate: le impronte digitali, se leggere, non sono una cosa negativa perchè indicano una creazione fatta a mano al 100%. Impronte digitali eccessivamente marcate però possono essere antiestetiche così come le incisioni a causa delle unghie. Per ridurre le impronte si possono utilizzare i guanti; per le unghie, soprattutto se siete alle prime armi e non sapete ancora ben manipolare la pasta, cercate di tagliarle in modo da evitare incisioni. Le unghie di per sé non sono un problema (c'è chi lavora con le unghie lunghissime o ricostruite in gel) però bisogna fare molta pratica per evitare bruttissime incisioni causate spesso da distrazione.
  • L'ambiente: finestre aperte o ventilatori in prossimità del piano di lavoro possono portare la polvere presente nell'ambiente (o anche proveniente dall'esterno) direttamente sulla vostra creazione. Cercate di lavorare in un ambiente il più pulito possibile e lontano da correnti d'aria. Certo, è impossibile avere un ambiente immacolato :) però cercate di tenere soprattutto il piano di lavoro e i mobili più vicini a voi puliti e spolverati. Anche le lampade che riscaldano ( di solito sono lampade spot e faretti) possono attirare la polvere, oltre che consumare molta corrente. Preferite una luce naturale e la sera una lampada a led o in generale fredda. 
  • abbigliamento: ebbene sì anche il vostro abbigliamento conta ;) indossare magliette colorate (soprattutto le magliette rosse e blu hanno dei mini pelucchi che sono micidiali) può far finire qualche piccolo pelucco nella pasta. In un primo momento questi pelucchi sembrano innocui, ma spesso  dopo la cottura rilasciano colore e macchiano la pasta! Evitate anche di indossare maglioni pelosi ad esempio quelli in lana. Preferite abbigliamento chiaro e senza troppi pelucchi.
  • il piano di lavoro e la sua pulizia: il piano di lavoro potrebbe essere il 70% della causa della sporcizia. Pulire il piano di lavoro con una soluzione di acqua e alcool e uno straccio pulito consente di tenere lontano la polvere ed eliminare eventuali residui di pasta di altri colori. La pulizia deve essere fatta spesso, possibilmente ogni cambio colore. Tutti i consigli su qual è il piano di lavoro migliore li puoi leggere QUI
  • attenzione all'ordine dei colori: sembra una cosa banale, ma in realtà bisogna organizzarsi in merito all'ordine dei colori da utilizzare. Partite sempre dai colori più chiari (se dovete usare il bianco ad esempio partite da quello) per poi andare via via verso i più scuri (il nero è solitamente l'ultimo, se lo utilizzate)
  • pulizia degli strumenti: pulire sempre gli strumenti dopo averli utilizzati spruzzando un po' di soluzione acqua e alcool su uno straccio. Pulite cutter, dotter, macchina della pasta... insomma date una bella pulita a tutto quello che avete usato per eliminare i residui di pasta.  
QUALCHE TRUCCO PER TENERE LE CREAZIONI PULITE

Tenere le creazioni pulite non è impossibile, ma bisogna avere pazienza e avere alcune accortezze di base. Oltre ai consigli anticipati, ecco qualche altra dritta:
  • Ripensa al tuo piano di lavoro: segui QUESTA GUIDA per avere il piano di lavoro ideale per creazioni più pulite
  • Prodotti di pulizia: recupera un vecchio spray o acquistalo e riempilo con una soluzione di acqua e alcool denaturato (quello rosa, acquistabile in qualsiasi market). Sarà il tuo braccio destro nella pulizia ;) l'alcool scioglie i residui di pasta su strumenti e piani di lavoro e tiene lontana la polvere.
  • usa i guanti: se pensi che il tuo problema possano essere le mani che nonostante il lavarle lasciano un sacco di sporcizia, i guanti di lattice sono un toccasana. So che molte creative sono infastidite dai guanti, ma personalmente penso sia una questione di abitudine. Se sei allergico al lattice è possibile acquistare quelli anallergici in vinile e ricorda di acquistare quelli della tua misura. Guanti troppo larghi sono fastidiosissimi! Il guanto perfetto aderisce bene alla mano e ai polpastrelli.
  • pulisci la superficie della creazione: è normale che qualche pelucco o macchia, nonostante tutto, rimanga sulla superficie della creazione. Le salviettine umide per struccarsi o anche vecchie salviettine imbevute di alcool e acqua con la soluzione creata prima possono pulire velocemente la creazione. Fate movimenti circolari finché la macchia o il pelo non saranno spariti. Attenzione al fatto che il movimento deve essere delicato e non dovete creare dei solchi. Potete aiutarvi anche con dei cotton fioc imbevuti per le parti più piccole.
  • la pasta di scarto: tenere un pezzettino di pasta di scarto (possibilmente bianca) da modellare prima di iniziare il lavoro. Giocherellateci un po' in modo che tutti i pelucchi e lo sporco rimangano imprigionati in questo pezzo di pasta di scarto. 
  • pulizia dopo la cottura: dopo aver cotto la creazione è possibile pulire ulteriormente la creazione. Utilizzando delle spungnette abrasive (ad esempio le classiche della marca fimo) o delle lime a grana fine,  riuscirete a togliere anche gli ultimi superstiti levigando anche la superficie. Lasciate questo passaggio solo se effettivamente le tracce di sporcizia sono minimali; questo ultimo metodo vi consente di togliere piccolissimi puntini di colore o pochi pelucchi, le venature di sporcizia  e grosse tracce di sporco non verranno via perché ormai inglobate nella pasta cotta :( 
Powered by Blogger.