QUALI SONO I METODI DI PAGAMENTO QUANDO SI VENDONO CREAZIONI ARTIGIANALI? Come farsi pagare e ricevere pagamenti in modo sicuro

gennaio 03, 2016
E' arrivata finalmente la prima richiesta di acquisto di una nostra creazione! Come possiamo farci pagare? Qual è il metodo più sicuro, semplice, adatto ai clienti e anche a tutelarmi come venditore?

Il momento delle prime vendite è sempre molto emozionante, ma porta con sé anche tanti dubbi e incertezze specialmente quando si parla di pagamenti. Prima di scendere nel dettaglio delle spiegazioni, trovo molto importante sottolineare un aspetto: nel momento in cui ti proponi di vendere e quindi ricevere pagamenti, non dimenticare l'aspetto fiscale e i limiti entro cui restare per essere in regola. Per approfondire leggi QUI

Inoltre, qualsiasi sia il metodo di pagamento che preferisci, ricordati di richiedere il pagamento anticipato. So che chiedere soldi in anticipo a volte genera imbarazzo, tuttavia è molto importante ricevere almeno una parte del pagamento (se non tutta la cifra in caso di piccole spese) per una vostra tutela e per il rispetto del vostro lavoro. Prima di mettervi al lavoro, specialmente se si tratta di creazioni personalizzate e prima di effettuare qualsiasi spedizione, aspettate il pagamento. Non lavorate e non spedite senza aver ricevuto il compenso che vi spetta soprattutto se avete a che fare con persone che non conoscete!! So che creare è un hobby, una passione, un passatempo, ma il rispetto per il vostro tempo non deve mai venire meno, alcuni purtroppo approfittano del fatto che siamo "piccoli artigiani" e ritardano nei pagamenti oppure spariscono proprio. Tuttavia, se qualche cliente è scettico riguardo al pagamento anticipato, rassicuratelo dicendogli che lo aggiornerete con foto, mostrategli eventuali feedback passati di altri clienti, mettetevi comunque nei panni di un cliente che non vi conosce e vi sta dando dei soldi. Il giusto modo di comportarsi sta sempre nel mezzo.  Clienti eccessivamente scettici, che non vogliono proprio saperne di pagare in anticipo (anche saldare almeno una pare iniziale), è meglio perderli che trovarli. Chi vuole comprare e apprezza le vostre creazioni, non ha scuse. Se voi acquistate online su un qualsiasi sito, tutti i pagamenti vengono effettuati prima di ricevere la merce, non vedo perché per noi le regole debbano essere diverse, specialmente se siamo persone serie.

Fatta questa breve, ma intensa premessa vi lascio con l'elenco dei metodi di pagamento più scelti dai venditori e dai clienti:

CONTANTI
Per chi vende nei mercatini, ad amici e parenti e fa consegne a mano, il metodo di pagamento più scelto è quello di contanti. Il vantaggio di questa modalità è il fatto che si tratta di un pagamento veloce, immediato e alla portata di tutti. Non ci sono "tasse di transizione" come nel caso dei pagamenti online e vi consente di controllare nell'immediato se la cifra che vi spetta è corretta. L'unico aspetto negativo dei contanti  riguarda il pagamento anticipato nel caso di prenotazioni online. L'ideale sarebbe anticipare il pagamento attraverso metodi online e poi eventualmente saldare al momento della consegna faccia a faccia con contante. Evitate anche qui di far pagare tutto al momento dell'incontro se non conoscete e se non vi fidate della persona. Alcuni potrebbero non presentarsi all'incontro e sparire lasciandovi con le creazioni pronte in mano e il nervoso addosso.  

PAYPAL
Il colosso dei pagamenti online, il più sicuro e il più scelto dai venditori e dai clienti. Paypal è stato il primo vero metodo di pagamento online che ha favorito pagamenti in tutto il mondo in modo veloce e sicuro. Il pagamento con paypal prevede di possedere un account personale che è possibile creare A QUESTO LINK. Spesso avere un account paypal è un aspetto assolutamente necessario e vincolante se si vogliono aprire negozi online ad esempio su Etsy, Ebay, Misshobby, ecc dove vendere le proprie creazioni. 

Ecco un riassunto delle principali caratteristiche di paypal:
-consente di inviare e ricevere pagamenti in tutto il mondo
-il pagamento avviene attraverso scambio di indirizzi email associati all'account. Non sono necessarie altre informazioni, solo l'indirizzo email con cui avete creato il vostro account
- utilizzare paypal prevede delle tariffe che verranno scalate ad ogni transazione di pagamento. A QUESTO LINK trovi tutte le informazioni sulle tariffe e sui costi legati al suo uso
-Garantisce la tutela del cliente e del venditore. Questo significa che un ordine pagato con paypal, in caso di contestazione da parte del cliente, sia il cliente sia il venditore sono tutelati specialmente in vista di rimborsi giustificati, controversie ingiuste ecc.

Come funziona?
In caso di ordine e nel caso in cui il cliente desideri pagare con paypal, forniscigli l'indirizzo mail associato al tuo conto e la cifra che ti deve. Una volta effettuato il pagamento, ti arriverà una mail  con le informazioni del pagamento. Potrai verificare la ricezione del pagamento direttamente sul sito , sarà visibile fin da subito con tutti i dati del tuo cliente

POSTE PAY
La poste pay è la prepagata targata poste italiane. Per avere la tua postepay dovrai recarti presso la posta più vicina a te e richiederla allo sportello. Il costo per l'attivazione è di 5 euro e appena attivata, è utilizzabile da subito. Utilissima per ricevere ed effettuare pagamenti online! Ecco le caratteristiche:

-è possibile controllare i movimenti della tua carta direttamente online sul sito delle poste. Nel caso quindi dovessi ricevere un pagamento di un ordine con postepay, per verificare se il pagamento è effettivamente stato effettuato ti basterà collegarti al sito e controllare. Vedrai il saldo subito disponibile
- il cliente può ricaricare la tua poste pay presso le poste oppure direttamente presso un tabaccaio. Le eventuali commissioni sono a carico del cliente
-è possibile collegarla alla pay pal: paypal da la possibilità di collegarsi al tuo conto postepay, così che le due carte possano essere una cosa unica. In caso quindi di pagamenti con paypal ad esempio, se il credito non dovesse essere sufficiente per coprire la spesa, i soldi verranno poi scalati dalla poste pay. E' possibile poi fare versamenti tra una carta e l'altra.
-In caso di ricariche, il cliente non è tutelato come potrebbe esserlo con paypal.  La ricarica poste pay è appunto una ricarica che una volta accreditata non può essere annullata. Se sei cliente e scegli la postepay, assicurati che il venditore sia affidabile e abbia dei buoni feedback. Molti utilizzano questo metodo per fare truffe! Scegli postepay solo se ti fidi e se il venditore è di fiducia.
-La postepay è disponibile anche nella versione "evolution". Oltre alla prepagata avrai anche un codice IBAN che ti consente di ricevere pagamenti come un bonifico bancario. Richiedi tutte le info in posta

Come funziona?
Una volta che il cliente ha scelto come metodo di pagamento la poste pay, ci sono due possibilità di pagamento: presso lo sportello postale e in tabaccheria. In entrambe i casi è necessari fornire al cliente le seguenti informazioni:
-nome e cognome
-codice fiscale
-numero della carta (quello davanti, lungo 16 cifre)
-Totale da pagare

Non fornire per nessun motivo altre informazioni come la data di scadenza o il codice a 3 cifre dietro!!

Il pagamento sarà disponibile subito, eventualmente se non riuscite ad accedere al sito richiedete la foto della ricevuta. La ricarica postepay prevede delle commissioni a carico del cliente:
-1 euro in più se la ricarica viene effettuata in posta
-2 euro in più se la ricarica avviene in tabaccheria

BONIFICO BANCARIO
Se possiedi un conto in banca puoi utilizzare anche il metodo del bonifico come modalità di pagamento. Il cliente può pagare presso un qualsiasi sportello bancomat oppure attraverso la procedura online semplice e veloce. L'unico aspetto negativo del bonifico è che bisogna attendere 1 giorno lavorativo (a volte anche 2) per verificare l'effettivo ricevimento del pagamento. In caso di fretta, richiedete la ricevuta del pagamento così da poter iniziare a lavorare al più presto e poi verificate successivamente l'arrivo del pagamento.

Come funziona?
E' necessario prima di tutto avere un conto in banca. Oltre a questo aspetto una volta confermato l'ordine dovete fornire al cliente le seguenti informazioni:
- Codice IBAN (e codice BIC nel caso di pagamenti all'estero)
-Nome e cognome dell'intestatario del conto
-Banca di Appoggio

I metodi di pagamento appena elencati sono quelli maggiormente scelti e maggiormente utilizzati.  Fatemi sapere se ne conoscete altri :) 
Powered by Blogger.